DispensaBarzotti

DispensaBarzotti propone delle creazioni originali che vogliono indagare e mettere in discussione la percezione. Il rapporto tra umano e non umano, tra animato e inanimato, tra realtà e magia, tra reale e illusorio sono tra i principali nodi di riflessione. Spaziando tra progetti site-specific, spettacoli in spazi pubblici e spettacoli per la sala, DispensaBarzotti mescola il teatro di marionette, la danza, il mimo e l’illusionismo alla ricerca di un teatro fisico e visivo.

Alessandra Ventrella e Rocco Manfredi si incontrano al corso di drammaturgia alla Scuola Paolo Grassi di Milano e decidono di creare la compagnia nel 2014, dopo il loro diploma. Da subito, riflettono su come creare degli universi fantastici in scena, attraverso una scrittura muta, che sia al contempo universale e intima. Lavorano perciò alla composizione di immagini surreali, immaginifiche e oniriche che nascondano vari piani d’interpretazione, diversi livelli di lettura che invitano lo spettatore a vivere il proprio percorso all’interno dello spettacolo. Tra le fonti d’ispirazione ci sono la narrativa fantastica, il cinema, l’antropologia e la filosofia.

Il loro primo spettacolo è “La Morte tifa Barbie”: un teatrino itinerante per pupazzi, attori, oggetti e quadri. Nel 2015 creano il loro primo spettacolo per la sala “Homologia”: un viaggio senza parole tra maschere, ricordi impolverati e sogni che non saranno mai realtà. Per il Teatro delle Briciole di Parma realizzano la creazione site-specific “Elogio del manichino” ispirato ai racconti “Le Botteghe color cannella” di Bruno Shultz per S-chiusi Festival 2015 e successivamente creano lo spettacolo itinerante “Cosa sono le lucciole” per Insolito Festival 2016, nato dalla lettura di “Come le lucciole” di G.Didi-Huberman. Nel 2017 creano lo spettacolo per la sala “Victor“, liberamente ispirato a “Frankenstein di Mary Shelley” e che affronta i mostri nati dalla paura di lasciare andare qualcosa che è finito.  A partire dal 2018 danno vita al “Progetto Wonder”, uno studio installativo che interroga la comunità su cosa sia “magico”.  Dal 2015 DispensaBarzotti conduce svariati laboratori di ricerca teatrale dedicati agli adulti e ai bambini, professionisti e non professionisti.

Per i loro lavori hanno ricevuto vari premi nazionali e internazionali. Il loro spettacoli sono presentati in numerosi festival in Italia e all’estero: Santarcangelo Festival dei Teatri, Operaestate Festival, Volterra Festival, Festival de Almada (Portogallo), Terni Festival, Small Season Festival (Bulgaria) e altri.

Dal 2019 la compagnia ha sede a Marsiglia, Francia.

La Morte tifa Barbie” (creazione 2015) 

finalista al “Premio Gianni Damiano” per l’arte di strada 2015 – IT

Homologia” (creazione 2015) 

menzione speciale “Premio Scenario 2015” – IT

spettacolo finalista “In-box 2017” – IT

Victor – liberamente ispirato a “Frankenstein” di Mary Shelley” (creazione 2017)

“Premio Strabismi 2017” – IT

“Premio Casa con Vista Fringe 2017” | Torino Fringe Festival – IT

“Premio delle Giurie 2017” | Direction Under 30 – IT

miglior spettacolo 2018 | Small Season Festival, Sofia, Bulgaria – BG

The Barnard Loop” (creazione in corso)

premio di produzione “Odiolestate 2018” | Carrozzerie N.O.T, Roma – IT

menzione speciale Festival “Tendenza Clown 2019”, Milano – IT

Alessandra Ventrella

autrice / regista

Domodossola, 1990

Alla ricerca continua di una scrittura che offra vari piani di lettura e differenti livelli di interpretazione, Alessandra Ventrella si diploma in drammaturgia alla Scuola Paolo Grassi di Milano nel 2013.

Parallelamente al corso di studi accademico, frequenta come autrice, presso il Teatro Valle Occupato di Roma, il percorso di formazione “Crisi”, laboratorio di scrittura sulla crisi economica del 2008 condotto da Fausto Paravidino. Nel 2018/2019 segue la formazione in “Magie Nouvelle” a le CNAC – Centre National des Arts du Cirque, a Châlons-en-Champagne (Francia).

E’ assistente alla regia per la trilogia “Progetto Anne Sexton” di Milena Costanzo e per lo spettacolo teatrale “Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni” della compagnia Deflorian/Tagliarini. Oltre ai progetti della compagnia DispensaBarzotti, Alessandra è attualmente co-autrice dello spettacolo “Duo pour violoncelliste seule”, un progetto di Émilie Rault, artista associata alla compagnia 14:20.

dispensabarzotti-ventrella
Manfredi2
Rocco Manfredi

attore / dramaturg

Parma, 1991

Rocco Manfredi  si diploma alla Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano nel 2013 in Drammaturgia. Nel 2014 frequenta la Piccola Accademia alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani Onlus di Torino.  Come attore ha studiato con Milena Costanzo, compagnia Riserva Canini (con loro frequenta “Cantiere Canini”: una serie di appuntamenti per studiare le principali tecniche per il teatro di figura contemporaneo), Teatrino Giullare e la compagnia Familie Flöz. Nel 2017 frequenta il corso d’alta formazione per attori “Maestrale” organizzato da Piccola Compagnia della Magnolia dove ha potuto studiare con D.Donnellan e N.Ormerod, J.J.Lemetre (Théâtre du Soleil), Piccola Compagnia della Magnolia, Pan Théâtre, Oskaras Korsunovas e Gabriele Vacis. Nel 2019/2020 frequenta il corso di “Magie Nouvelle” presso CNAC –Centre national des arts du cirque Châlons-en-Champagne (Francia).

Nel 2013 è dramaturg de “Il cane, la notte e il coltello” di M.V.Majenburg, progetto vincitore del concorso “Finestra sulla drammaturgia tedesca”, regia Manuel Renga, supervisione al progetto Laura Olivi (Residenz Theater). Il progetto è sostenuto da Milano Teatro Scuola Paolo Grassi, Accademia delle Belle Arti di Brera, Piccolo Teatro di Milano e Goethe Institute – Mailand.

Come dramaturg ha lavorato con Manuel Renga, Roberto Rustioni e la compagnia Deflorian/Tagliarini.

Come attore ha lavorato con Beatrice Baruffini, Teatro del Cerchio, Cal.Arts- California Institute of Arts, Compagnie Clandestine, Teatro Medico Ipnotico (Patrizio dall’Argine), Andrea Bernard, Théâtre de Cuisine, Teatro Regio di Parma, Teatro alla Scala di Milano, Festival D’Art Lyrique d’Aix-en-Provence, la compagnie “Manges, que tu frequentes!”, la compagnia “Les Karnavires”.

Grazie alla collaborazione con il festival di circo e teatro di strada “Tutti Matti per Colorno” organizzato da TeatroNecessario tiene vivo l’interesse per il teatro di strada e il Circo contemporaneo.

Nel 2014 fonda, con Alessandra Ventrella, la compagnia DispensaBarzotti per dare vita al loro proprio immaginario.

Attualmente vive a Marsiglia, Francia.